9 settembre 2016
Recupero, riciclo ed ecosostenibilità, negli ultimi anni sono diventate le parole d’ordine! Sempre più persone, infatti, acquistano prodotti recuperati o riciclabili, anche a costo di spendere qualcosa in più e, inoltre, manifestano molto più interesse all’argomento, documentandosi su riviste e siti web specializzati sull’argomento. Uno tra i prodotti maggiormente utilizzati nei meccanismi di riciclo è
Le origini della PlantBottle si possono far risalire al 1978 quando The Coca-Cola Company presentò per la prima volta al mondo bevande gasate in bottiglie di plastica PET. Con questo acronimo ci si riferisce alle bottiglie in plastica alimentare, che fino ad ora si costituivano nel loro 70% di acido tereftalico (TPS) e nel loro
Il caffè non si fregia semplicemente dell’onore di essere la bevanda più amata al mondo, ma anche dell’onere di salvaguardarne l’ambiente. Dai suoi fondi, infatti, è possibile ricavare materiali riciclati di altissimo livello, capaci di abbattere le emissioni di CO2. “I fondi di caffè sono un po’ la pietra filosofale dell’ecologico perché hanno milioni di applicazioni”. È
Nel 2002, su iniziativa della Fondazione Giuseppe e Pericle Lavazza, ha preso avvio il Progetto  ¡Tierra! che si è posto come obiettivi principali il miglioramento delle condizioni di vita, sviluppo sociale e crescita economica delle comunità agricole di vari paesi appartenenti all’America Latina, all’Africa e all’Asia, e lo sviluppo di produzioni di qualità a impatto
L’AREA Science Park di Trieste, istituto scientifico e tecnologico per la ricerca e lo sviluppo, sottolinea le gravi conseguenze del riscaldamento globale sull’agricoltura: “I cambiamenti climatici stanno esercitando pressioni sugli ecosistemi con conseguenze sempre più acute in agricoltura, particolarmente evidenti nel Sud del mondo in cui siccità e modifica della salinità delle acque stanno facendo
Dopo l’impiego dei fondi di caffè in agricoltura (leggi “Funghi Espresso”: la nuova frontiera dell’agricoltura), in estetica ed in progetti eco-sostenibili quali la creazione di fibre tessili o inchiostri per stampanti, questi preziosissimi scarti entrano anche nel mondo del design! Una startup di Berlino ha recentemente lanciato sul mercato una linea di tazzine decisamente innovativa:
Dopo la gelatina masticabile al caffè e il braccialetto alla caffeina, arriva dagli Stati Uniti la stampante ecologica al caffè. “Coffe Drip Printer”, figlia della genialità di Ted Kinsman, professore americano di fotografia al Rit (Rocher Institute of Technology), potrebbe davvero rivoluzionare il mondo della stampa. L’inchiostro per stampanti è un materiale di consumo molto